Anche un’azione così “banale” e quotidiana come andare a fare la spesa può avere degli impatti importanti sul nostro pianeta. Per questo motivo abbiamo stilato i dieci passi da seguire per una spesa sostenibile che segua i principi di riduzione di sprechi, rifiuti e imballaggi.

La spesa comincia già da casa infatti è importante:

  1. Stilare una lista della spesa per evitare gli sprechi e quindi l’acquisto di prodotti in eccesso
  2. Ricordarsi di portare con sé le buste di tela infatti sono ecosostenibili, riutilizzabili, più capienti e più resistenti. Tutto di guadagnato, no?

Una volta usciti da casa, ecco le altre regole da seguire per rispettare il nostro pianeta:

  1. Scegliere alimenti Km 0 e biologi, in questo modo si contribuisce a ridurre le emissioni prodotte dai lunghi trasporti su gomma. È importante, in ogni caso, assicurarsi che i prodotti acquistati siano effettivamente biologici. È buona abitudine controllare che prodotti e rivenditori possiedano certificazioni come quelle rilasciate da EcoGruppo, secondo standard di qualità che tutelano il consumatore.
  2. Prediligere prodotti alla spina, soprattutto per detersivi, shampoo ma il discorso vale anche per prodotti alimentari come pasta, cereali, legumi e il latte (in molte città sono presenti dei distributori di latte fresco, più buono e più eco)
  3. Acquistare prodotti di stagione che non richiedono trattamenti chimici ad alto impatto ambientale per la conservazione e che permettono di seguire un’alimentazione più salutare
  4. Consumare meno carne: difatti la produzione di un chilo di carne prevede un consumo di acqua di gran lunga superiore alla produzione di un chilo di ortaggi.
  5. Fare acquisti di gruppo per ridurre i consumi nei trasporti e per condividere un momento con gli altri e portare anche loro ad assumere un comportamento sostenibile!
  6. Acquistare dai negozietti del proprio quartiere può favorire l’economia locale e può essere un’occasione per fare un giro in bicicletta riducendo le emissioni che altrimenti si avrebbero spostandosi in auto
  7. Evitare i prodotti usa e getta come gli inquinanti piatti, bicchieri e posate di plastica. Esistono alternative riutilizzabili anche per assorbenti femminili e pannolini per bambini, tra cui coppette mestruali e pannolini lavabili

Ma un comportamento sostenibile continua anche dopo, infatti è importante:

  1. Fare la raccolta differenziata per dare una seconda vita a quegli scarti che naturalmente produciamo!

Fare una spesa sostenibile è dunque un’azione che non richiede eccessivi sforzi. Con un pizzico di buona volontà si possono fare delle scelte che rispettino il nostro pianeta e che migliorino la qualità della vita prediligendo un’alimentazione più salutare.